Auron

The quieter you become, the more you hear


    E3 2009: La X360 regna e Redmon mostra full d'assi. Quando incassa? Tempi minimi 2010.

    Condividi
    avatar
    BloodBlade
    Moderatore

    Numero di messaggi : 170
    Reputazione : 70
    Data d'iscrizione : 09.05.09
    Età : 25
    Località : Hellview

    E3 2009: La X360 regna e Redmon mostra full d'assi. Quando incassa? Tempi minimi 2010.

    Messaggio  BloodBlade il Mar Giu 02, 2009 3:26 pm

    l'E3 2009 apre i battenti, facendo fare gli onori di casa a Microsoft, che ormai rappresenta l'industria ludica americana nel mondo. Come ogni anno le attese sono grandi, come grande è il timore di fare un buco nell'acqua. Tanto più che, per aumentare le aspettative già alle stelle, la casa di Redmon aveva annunciato poche ore prima del debutto che la sua conferenza di presentazione sarebbe iniziata con cinque minuti d'anticipo, per dare spazio da un “annuncio speciale” inatteso. Mentre il popolo dei videogiocatori si spaccava la testa per cercare di capire che cosa aspettarsi, si stava realmente formando una particolare sorpresa decisamente adatta per dare il “via alle danze”.

    Mai metafora fu migliore visto che, il primo annuncio della serata, viaggia a suon di musica e non di una musica qualsiasi, ma quella dei Beatles. Logicamente stiamo parlando di Rock Band: The Beatles e, per l'occasione, mentre compaiono immagini del gioco dal gusto vintage, salgono sul palco Yoko Ono, Olivia Harrison, Ringo Starr e naturalmente Paul McCartney. Il titolo è rigorosamente multipiattaforma, ma la notizia è che per quanto riguarderà i DLC, vi saranno contenuti scaricabili unicamente disponibili per l'utenza Microsoft, come la celebre canzone “All you need is love”. Data d'uscita? Il 9 Settembre prossimo.

    Pochi secondi e dagli artisti della musica passiamo all'artista dello skate, l'ormai conosciutissimo Tony Hawk. In missione per Activision, Tony per presentare “Tony Hawk: Ride”. Novità del capitolo e protagonista dell'apparizione, è una periferica a forma di tavola che potrà permettere ai giocatori di vivere in prima persona le emozioni di un vero skater. Per Xbox 360, la tavola è dotata di tecnologia wireless e si presenta come uno skateboard reale, ma senza ruote. Un vero gioiello per gli amanti del genere.

    Dopo canzoni e sport, è il momento di imbracciare il fucile e gettarsi negli scenari di guerra creati da Infinity Ward per il suo Call of Duty: Modern Warfare 2. Annunciato per il 10 Novembre di quest'anno, avrà ben due contenuti scaricabili esclusivi per Xbox 360, ma la vera buona notizia è stato poter assistere ad un corposa demo giocata. Già tecnicamente impressionante, il titolo ha mostrato una sezione con ambientazione innevata dove, tra le classiche sparatori, abbiamo visto un inseguimento su una slitta a motore e una scalata a suon di picchetti nella neve di una parete ghiacciata ricreata con vera maestria. Il futuro ci aspetta... con i mitra spianati!

    Si cambia totalmente genere e si passa alla prova sul campo di Final Fantasy XIII, uno dei titoli che ha fatto più scalpore vedere annunciati anche per Xbox 360dopo anni di egemonia Sony sul marchio di giochi di ruolo della Square Enix. Direttamente dal Giappone sono arrivati Toryama e Kitase, rispettivamente direttore e produttore del gioco, a mostrare alcuni momenti del battle system. Come già sapevamo, tutto si basa su una commistione tra azioni a turni e tempismo nel creare combinazioni di mosse, logicamente con la solita classe di Square nel ricreare alla perfezione un mondo techno-fantasy da sogno. Appuntamento nei negozi europei? 2010 inoltrato, purtroppo...

    Ma quello che spesso fa la differenza tra la fortuna di una console e l'altra, è la qualità delle esclusive. In questo senso, una vera miniera d'oro per Microsoft si è rivelato essere il servizio Live Arcade, con cui scaricare centinaia di giochi e giocarli immediatamente sulla propria Xbox 360. Da Epic arriva Shadow Complex, platform dalle tinte sparatutto mosso dall'Unreal Engine. Con movimenti in due dimensioni e grafica in tre, Shadow Complex sembra prendere spunto dalle pietre miliari del genere come Metroid o Castlevania, per la gioia dei più nostalgici. Sempre nel mondo dei titoli da scaricare, ma con un'ambientazione totalmente diversa, facciamo la conoscenza di Joy Ride, un gioco arcade automobilistico con grafica da cartoon dove a guidare improbabili bolidi saranno i nostri avatar della New Xbox Esperience. La buona notizia è che Joy Ride sarà scaricabile e giocabile a titolo gratuito (con alcuni contenuti opzionali a pagamento), proponendosi come uno dei passatempo più gettonati per il nostro futuro.

    Tornando ai giochi “tradizionali”, si segnala il gradito ritorno di Crackdown, con quello che sarà il suo secondo capitolo, anche troppo chiacchierato, ma finalmente di sicura uscita. Il gioco dovrebbe proporre nuovamente un free roaming votato alla sconfitta del crimine grazie ai super poteri donati dalla cybernetica al protagonista, con una grafica in cell shading che questa volta sembra essere migliorata e maturata all'ennesima potenza. Anche Valve dice la sua, con l'arrivo fissato per il prossimo 17 Novembre di Left 4 Dead 2, dove saremo ancora chiamati a liberarci di innumerevoli zombi affamati delle nostre carni. Il trailer non riesce a dirci molto, se non che la classe degli sviluppatori sembra come sempre una garanzia. Left 4 Dead 2 arriverà logicamente anche su pc, essendo dunque esclusiva Microsoft solamente in campo delle console.

    Discorso identico per le nuove avventure di Sam Fisher, per cui sembrano essere smentite le voci che volevano anche su PlayStation 3 Splinter Cell Conviction. I ragazzi della Ubisoft hanno portato con se una demo giocabile che è sembrata essere in uno stadio avanzato dei lavori. Con tinte quasi più action che stealth, il buon Sam non ha disdegnato una certa violenza nel liberarsi dei nemici, accecato dalla rabbia per la morte della figlia Sarah. Oltre al solito numero di gadget tecnologici, la nostra spia preferita ha mostrato di saper fare di necessità virtù, guardando sotto le porte con un pezzo di specchio rotto o mettendo fuori uso un avversario... schiacciandogli la testa contro una porta con tanta forza da distruggere il legno! Come ci siamo abituati a vedere in passato, gli sviluppatori sembrano aver dato il meglio di se nel comparto grafico e nella realizzazione dell'illuminazione.

    Ospiti attesi e gradite sorprese
    Altro campione di tecnica è decisamente Forza Motorsport 3, presentato in compagnia di una fiammante Audi R8. Dan Greenawalk, il game director del titolo, non ha dubbi: Forza 3 sarà il miglior gioco di guida disponibile per qualsiasi console, battendo la concorrenza grazie alla passione infusa nel ricreare ogni minimo particolare. I numeri di Forza? 60 frame per secondo e circa 400 vetture suddivise per 50 marche automobilistiche. Simulativo nella guida, FM 3 pone l'accento anche sullo stile, offrendo una visuale dall'abitacolo con la totale riproduzione degli interni di ogni vettura, senza dimenticare il ritorno della possibilità di dedicarsi a creare la livrea del proprio bolide per poi confrontarsi con gli altri aspiranti designer tramite Xbox Live.

    Un nome che non poteva assolutamente mancare, è quello di Halo, da sempre bandiera del gaming su Xbox. Questa volta, come ampiamente già sapevamo, è la volta di Halo 3 ODST, salto indietro nel tempo che porterà i giocatori a vivere i fatti accaduti prima di quelli narrati in Halo 3. Nei panni di un personaggio nuovo chiamato Rookie (quindi il novellino del team di combattimento) , dovremo fare chiarezza sui fatti accaduti nella città di New Mombasa. Per dare meno ripetitività all' FPS, ODST offrirà un mondo libero in cui muoversi e cercare informazioni sui proprio compagni, che conosceremo tramite la tecnica narrativa del flash back. Alla fine della presentazione, un filmato teaser ci mette a conoscenza dell'esistenza di un nuovo capitolo della saga: Halo Reach. Impossibile dire qualche cosa a riguardo, vista la natura top secret del progetto, se non che arriverà sul mercato durante il 2010 e che, chi comprerà ODST, avrà un codice per partecipare alla beta di Reach. Insomma, Halo non sembra proprio intenzionato a perdere il ruolo di protagonista.
    avatar
    BloodBlade
    Moderatore

    Numero di messaggi : 170
    Reputazione : 70
    Data d'iscrizione : 09.05.09
    Età : 25
    Località : Hellview

    Re: E3 2009: La X360 regna e Redmon mostra full d'assi. Quando incassa? Tempi minimi 2010.

    Messaggio  BloodBlade il Mar Giu 02, 2009 3:27 pm

    Non tutti forse avrebbero invece scommesso sulla presenza di una demo giocabile di Alan Wake, survival horror da troppo tempo annunciato e mai mostrato a dovere. Il gioco si è invece dimostrato decisamente valido e degno dell'hype che lo circonda, nonostante l'uscita rimanga segnata per il 2010. In una ambientazione che ricorda Twin Peaks di David Lynch, il povero Alan si ritrova con presenze oscure che lo braccano da ogni lato. Sue armi principali sono una pistola e una torcia, visto l'effetto mortale che la luce sembra avere sui mostri. Tecnicamente pregevole, soprattutto nell'uso delle tinte scure a contrasto con l'illuminazione in tempo reale, il titolo del team Remedy si propone per diventare un caposaldo dei giochi d'orrore, forte di una atmosfera opprimente e colma di tensione. “Alan... Wake...up...”, come recita la voce fuori campo al termine della prova pad alla mano.

    Se per voi la console non è semplicemente una macchina da gioco, allora sono state presentate delle novità che non potranno altro che farvi piacere. La musica si accende su Xbox Live, grazie alla partnership siglata con Last.fm, che permetterà di ascoltare tantissime stazioni radio di tutto il modo tramite il semplice collegamento alla rete. Sono anche previsti specifici canali suddivisi per genere musicale che dovrebbero rimanere gratuiti (almeno per quest'anno) per tutti gli utenti Gold. Anche dal punto di vista dell'offerta di film la situazione dovrebbe migliorare, visto l'accordo siglato con Sky, che renderà possibile anche vedere le partite di calcio. Unico neo è che attualmente il servizio sembrerebbe limitato al Regno Unito, ma attendiamo novità per conoscere i particolari a riguardo.

    Se amate la compagnia, sarà possibile accedere ai film anche in gruppo con i vostri amici di Xbox Live, in modo da condividere la visione in quello che si presenta come un vero e proprio cinema virtuale, per avere la vicino anche chi sta a molti chilometri di distanza. Se poi siete appassionati dell'alta definizione, sarà disponibile vedere film e programmi tv in 1080p tramite la linea multimediale Zune, sfruttando uno streaming che, a detta di Microsoft, sarà immediato e non richiederà nessuna attesa o download.

    Se siete rimasti “vittime” del dilagante fascino dei social network gioite, perché tramite la vostra console potrete interagire con Twitter e Facebook, i due veri fenomeni nella grande rete di questi ultimi mesi. Estremamente interessanti sembrano le possibilità date dall'utilizzo di Facebook, che va a creare una commistione tra contatti su Xbox Live e amicizie del famoso sito. Vedere foto e video, parlare o persino di sfruttare opzioni di alcuni videogame pensati appositamente per interfacciarsi con questa nuova accoppiata. Pioniere della lista sarà il nuovo Tiger Woods PGA Tour, che ci trasformerà tutti in provetti golfisti.

    Se c'è un personaggio che difficilmente ci saremmo aspettati di vedere sul palco di Microsoft, questo è Hideo Kojima. Ma la casa americana è riuscita a far cadere anche l'ultimo tabù o, come ha detto lo stesso Don Mattcik (vicepresidente senior di Microsoft Interactive), si è finalmente aggiunto il pezzo finale del puzzle raffigurante il parco titoli Xbox 360. Un trailer ci mostra Raiden, protagonista di Metal Gear Solid 2 e, alla fine, lo stemma della console statunitense ci conferma che non stiamo sognando: Metal Gear Solid arriva su Xbox 360 e lo fa con l'episodio, di cui attualmente sappiamo solo il nome, Metal Gear Solid Rising. Solo un marchio, ma tanto ci basta, perché Kojima è da sempre sinonimo di qualità e genialità. Si consuma in pochi attimi il via di quello che si annuncia come uno dei giochi più chiacchierati dei prossimi mesi.

    Nonostante il cuore batta ancora forte, le emozioni non sono certo finite. E proprio quando credi di aver visto tutto, arriva l'ennesima sorpresa: Project Natal o meglio un nuovo modo per vivere il videogame. Grazie ad una periferica da posizionare sopra o sotto il proprio televisore, l'era dei controller potrebbe volgere verso il viale del tramonto. Alla base di Project Natal c'è infatti una filosofia mirata a liberare il giocatore dalla presenza di qualsiasi gamepad (parola di Steven Spielberg, salito sul palco proprio per sostenere che nel futuro non avremo bisogno di periferiche), facendo diventare lo stesso utente il controller migliore per qualsiasi gioco. Perché premere un pulsante per colpire un nemico quando sarebbe più naturale sferrargli un pugno? Perché non calciare direttamente un pallone virtuale? Naturalmente, perché sino a ieri nessuno aveva mai proposto una tecnologia in grado di rendere possibile e credibile una tale opportunità.

    Natal è composto da una telecamera, un microfono, un sensore per la profondità e un processore interno, capace di gestire il tutto tramite un software apposito. Obiettivo è mappare completamente il corpo dell'utente, riprodurne ogni movimento e azione, senza contare la possibilità di scannerizzare oggetti di ogni tipo. Non solo, offrire un elevato sistema di riconoscimento vocale, capace di percepire qualsiasi variazione nella nostra voce. Discorso simile per la nostra faccia, che verrà riconosciuta e legata al nostro account per sfruttare un grande numero di possibilità. Immaginate di navigare nella dashboard semplicemente muovendo le mani, o accedere al servizio Live soltanto salutando la console. Inutile dirlo, la mente potrebbe correre al Wiimote o alla Eyetoy, ma quello a cui siamo davanti sembra aver preso entrambi i concetti per migliorarli all'ennesima potenza e superarli per elevarli dove in pochissimi avrebbero mai pensato.

    Per districarci tra dubbi e voli pindarici arriva Kudo Tsunoda, direttore creativo del progetto. Kudo ci mostra un applicativo artistico in cui, davanti ad una grande tela virtuale, inizia a dipingere muovendo le mani come pennelli per gettare la vernice sulla superficie e chiamando i colori voluti unicamente con la propria voce. Una prova davvero divertente, che culmina con la realizzazione di un quadro, grazie anche all'uso di alcune simpatiche opzioni presenti nella utility. Ludicamente parlando, viene anche mostrato un semplice gioco in cui si deve colpire una palla con qualsiasi parte del proprio corpo. La sensibilità di Natal sembra essere realmente soddisfacente, lasciando impressionato tutto il pubblico presente alla fiera.

    Ma davanti ad una simile innovazione, chi poteva dare il massimo se non un genio come Peter Molyneux? Il papà di Fable, sembra aver visto nella nuova periferica il modo per raggiungere e realizzare i propri sogni videoludici di tutta una vita. Stiamo parlando di “Milo”, un ragazzo virtuale che interagisce totalmente con il proprio interlocutore reale. Milo non solo segue gli ordini vocali, ma risponde, capisce il tono della voce e le intonazioni dell'umore, guardando persino i nostri movimenti. Arriva anche a “raccogliere” un oggetto da noi tenuto in mano e trasformato in virtuale grazie allo scanner di Nadal , per poi condurci sulle rive di un lago a muovere le mani per vedere come le nostre azioni fanno increspare l'acqua facendo fuggire i pesci. Tutto risulta semplicemente spettacolare, lasciandoci qualche secondo a domandarci sino a che punto è arrivata la tecnologia umana per toccare questo livello. Se ciò non bastasse, tecnicamente tutto è superbo, offrendo una grafica di primo livello ai limiti del fotorealismo, per quanto non sia decisamente il comporto visivo quello che più colpisce.

    Lo stesso Molyneux è visibilmente emozionato per quello che ci sta mostrando e non facciamo fatica a comprenderlo, visto che sembra essere arrivato alla programmazione di un vero e proprio “Pinocchio” virtuale. Il burattino però questa volta è fatto da texture e poligoni, tanto precisi da lasciare interdetto lo spettatore che, rispetto alla creatura di Collodi, sente così labile il distacco dalla realtà, che quasi non si stupirebbe a sentir dire a Milo la fatidica frase “diventerò mai un bambino vero?”.

    La conferenza Microsoft si chiude qui, lasciando ben più che un motivo per essere ottimisti sul futuro della casa di Redmond, senza contare la vivida idea che, Project Nadal potrebbe rappresentare un salto generazione mai visto prima. Noi, saremo ben felici di farci giudici e parte attiva di questo futuro che, giorno dopo giorno, sembra sempre più prossimo.


    FONTE :Gamesurf.it
    avatar
    BloodBlade
    Moderatore

    Numero di messaggi : 170
    Reputazione : 70
    Data d'iscrizione : 09.05.09
    Età : 25
    Località : Hellview

    Re: E3 2009: La X360 regna e Redmon mostra full d'assi. Quando incassa? Tempi minimi 2010.

    Messaggio  BloodBlade il Mar Giu 02, 2009 3:36 pm

    E queste sono solo pochissime novitá reiguardanti L'E3 2009.
    avatar
    Admin
    Admin

    Numero di messaggi : 301
    Reputazione : 127
    Data d'iscrizione : 08.05.09
    Età : 24
    Località : Gallarate

    Re: E3 2009: La X360 regna e Redmon mostra full d'assi. Quando incassa? Tempi minimi 2010.

    Messaggio  Admin il Mar Giu 02, 2009 6:26 pm

    Grande, bel post!


    _________________

    Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts


    [/

    Contenuto sponsorizzato

    Re: E3 2009: La X360 regna e Redmon mostra full d'assi. Quando incassa? Tempi minimi 2010.

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Dic 17, 2018 7:55 pm